domenica, febbraio 03, 2008

Festeggiamo L'Anno del bergamasco


Eccolo. Post autoreferenziale al 200%.
E' tutto cominciato qualche annetto fa: "guarda la touche
e che stramberia: devono avanzare buttando l'ovale indietro".
Poi con un'amica orobica cominciammo a condividere, parlare, tifare...
Poi, esattamente un'anno fa, entrai nel tunnel. Senza isterie, fanatismi esagerati. Forse, lo confesso, con un pizzico di devianza ormonale, ma l'importante è non negarlo.
Guardare il Rugby è bello.Il rugby è bello.
Oramai tutti gli amici sanno della mia perversione, del mio sogno erotico definitivo: I fratelloni Bergamasco che cantano una nota sigla di un cartone animato noto ai più.
Da quando però è iniziato il tormentone rugby, troncon che piange, bergamaschiincoppiamasoloincoppia, è successo "l'inversosimile".
E dunque festeggiamo l'inizio del 6 nazioni, e come nel calendario Cinese, anche l'anno del Bergamasco che condurrà verso una radiosa primavera e verso il Sol dell'Avvenire.

2 commenti:

Rowena ha detto...

Ma questa è febbre d'amore (se qualcuno coglie la citazione...)!
Rowena

saveaspdf ha detto...

Dici? è da mo' che medito codesto post, e credo che debba essere letto non tra le righe ma bensì tra i pali della porta di rugby...